le fughe della saracinesca

Sono spazi di millimetri cento passi per un metro e la pelle ristretta morbida e debole e strana da accarezzare ma è lo specchio deforme della tua di pelle e vive assieme a te. la casa ora è solo cuore e lacrime interrotte e la fortuna delle parole ancora valide per scambiare piccoli affetti la dimensione del buio delle mani tese dei contatti leggeri le voci e i suoni che costruiscono paesaggi ormai senza più molte invenzioni. nel soggiorno a metà mattina c’è il sole tra le fughe della saracinesca. ancora. aperte. parallele alle rughe nel viso della signora anziana. stesa appena sul divano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: