col sole e il vento di febbraio

ci sono misure dello spazio che non necessitano di cordelle metriche o segnalatori laser ma il sorriso di un bimbo al sole e la sua ombra che cambia nella passeggiata in paese un’ora rubata per un ritardo lezione riunione sindacale un’ora regalata per tenersi la mano al baretto succo di frutta briocche panchina prato edicola solo buttar l’occhio per le nuove uscite editoriali. i muri delle case sono rosso mattone senza intonaci e il borgo rispecchia tutta la sua semplicità di ambiazione a città con il vigile che saluta al margine delle strisce pedonali e questo luogo vive per questi piccoli che crescono imparano profumano di fresco. stamattina. col sole e il vento di febbraio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: