Archive for agosto 2015

che mare

agosto 31, 2015

Che mare è se entro in acqua profondo non tocco a pochi centimetri trafilo con gli occhi la riva tracciata da fili di alghe verdi e poi grigie poi sabbia e erba a tratti e qualche pietra a pochi centrimetri dal resto del mondo che cammina su un ponte e si rilassa e accede al sole e si distrae col verme sull’amo e grida da borsa frigo aperta gli ombrelloni gialli in riga i pini come quelli di Roma? Che mare è mi chiedo quando immergo tutto me con la testa al posto dei piedi a saggiare l’acqua tordiba e sentire vicino la pelle e la mia vita che cambia tutta dentro. è poi ricordo.. l’indecisione del gabbiano. del suo volo che non sa di acqua o terra. laguna.

Annunci

Il prg delle nuvole

agosto 19, 2015

Se avessimo lo stesso coraggio di libertà a lasciar seguire le nuvole con gli sguardi e le emozioni e parimenti a terra le dinamiche della vità lasciarle fluire e generarsi e annullarsi senza diritti di posizione.. che mondo migliore avremo. il vero piano regolatore è quello che annulla le certezze delle zonazzazioni e l’arroganza della mobilità prevalente. solo la parte sedimentata che fa nel cielo quelle sfumature di grigio rosso celeste blu e oro a volte andrebbe percepita e amata e anch’essa fluente è piena di lentezza che ci fa gioia delle stagioni. dalle nuvole c’è da imparare per pianificare i sogni qui in terra.