che c’è

che c’è. ho perso. un sapore. dal mio naso chiuso lo stesso con cui guardo all’insù sopra me. ancora distratti da i paesaggi. ma c’è guardare ancora oltre un elegante ignoto fatto di finestre belle bellissime non perchè vecchie e colorate e di ferro di legno di plastica con gli scuri a sarracinesca a reticolo le tende i fiori sul davanzale rettangolari curve larghe strette. non perchè scollate dal proprio paramento, no. sono le vite dietro immaginate sorprese e velate mascherate giocate e ancora di più il silenzio che rincorre le chiacchere di amori che sembrano soffusi, segmenti di seconda mano per una gioia alla città paese campagna verde natura terra nostra. nove marzo a seguire.

Annunci

Una Risposta to “che c’è”

  1. Eliana Says:

    Che c’è …. guardando attentamente oltre la “finestra”? L’incapacità di osservare solo con in nostri occhi? La possibilità di vedere molto più in là della realtà grazie al sogno? La paura di farci condizionare dal pensiero esterno? ……C’è la certezza che non conosceremo mai la vera realtà che è quella oltre a noi stessi e oltre alla “finestra”….  ma la possiamo solo immaginare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: