bang

Lo strumento della parità del sonno accoppiato alla notte segreta genera prolungamenti della tastiera versus video che non controllo appieno. primo. concentro le abitudini e la sofisticazione dell’agire sul piano delle letture incrociate di paesaggi fine a se stessi e con soggetto irreparabile dagli scossoni della vita. secondo. accendo le luci per cercare di immaginare stanze più larghe e con il sifone delle emozioni che funzioni. tre. mancano i punti alla patente e l’abitacolo si riempe delle risate di incomprensibili stupidità tecnico-amministrative. quattro. le verdure congelate vanno capite così come la loro reticenza alla ricottura su piastra oleata versione terra di mezzo. cinque. scarto del manto di copertura con fissativo anti fibra spolverabile nell’etere fino alla privazione d’aria polmonare. sei. il collettivo fotografico dell’applicazione telefonica elabora nuove dinamiche transitorie di comunicazione diretta a margine di un’implementazione ai sorrisi. sette. il sole si riappropria piano piano della giornata serale a limpido cielo e scatena orizzonti rosati aranciati vibrati a textures copia incollate dalla natura padrona. otto. calibro le pistole di carnevale a botta inattesa e nove e dieci.. bang.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: