per i muri e i silenzi

poesia su fondo giallo e città patina di umido pioggia nebbia chiacchiericci. c’è un diverbio tra il prosecco a calice alto e i crostini al baccalà, tra la solitudine e la moltitudine che sta dentro e fuori me. ma la città legge, legge e anche ride, ride forte e sputtana la credibilità della birra a tappo corona. le voglio bene. per tutto. per i muri e i silenzi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: