benvenuta

non è forte il pianto non è un pianto è parlare da dentro segnare il luogo con le onde sonore e mi racconta la stanza dove si trova il suo riposo o l’abbraccio di genitore che ti porta in giro e ruota libera in una stanza e passa all’altra forse la pappa che concede il silenzio alterno a segnature di soggiorno e bagno e scale amplificate. il mio orecchio si abitua a leggere lo spazio attraverso il suono di questa piccola vicina nuova pochi giorni socievole assai. benvenuta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: