solo centocinquanta metri

Il profumo di una cena a base di soffritto, cipolla e aglio sicuri, il petalo di rosa e l’odore dell’acqua misto a freschezza che scorre, il mio passo tra selciato e ciottoli, il programma delle scatole popolare della sera in tv, solo centocinquanta metri, e la vista serale del filtro di alberi su cielo nuvoloso da un lato e i muri scrostati dall’altro, ad intonaco accennato, un retro del retro con finestre termocamerate. Io ascolto le quotidianità di un abitare semplice, un sentire domestico, capita in alcune parti dei centri storici, dove non si nasconde la puzza al naso del vicinato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: