Archive for marzo 2014

poco più in la..

marzo 30, 2014

La distanza dal cancello alla porticina sul retro è la felicità di bimbi che gridano e si rincorrono sull’erba sul ghiaino sulla sabbia, traiettorie di piccole schegge incontaminate. lo spazio intorno si traduce e si illumina di storie vecchie e nuove come tanti altri luoghi di gioie e memorie educative. e tratteniamo oltre il muro le crudeltà del mondo per dovere di persone adulte. così poco più in là, le sento ancora le malattie alterne dei nostri cervelli che avevano trovato luogo di clausura, le saracinesche chiuse, quelle spezzate, e le voci ancora dentro che nessun vento disperde..

Annunci

… in ogni casa

marzo 5, 2014

… in ogni casa qualcosa sempre si perde. succede. un libretto di carta burocratica la metti in un posto da non dimenticare, mai, ma poi se perdi la memoria di tuo, che vuoi fare, anche gli spazi più cari gli angoli gli spigoli vivi e le mobilie con i cassetti si dilatano e perdono l’intimità dei ricordi, tenue diventa l’associare spazi, cose, sentimenti, in equilibri incerti ma certi. Il manutentore della caldaia mi fa pensare al suo intercedere a tratti minuscoli nelle vite degli altri passando dal locale tecnico e al massimo nel tavolo della cucina e ti rifà il libretto perso e la ricevutina del compenso ma nulla lo scompone delle mancanze evidenti. in ogni casa, spazi, cose, sentimenti…  e sono palpiti che assembliamo di continuo per cercare il ritmo di un cuore felice …