ci sono mobilie…

bello fresco curato, passo la mano sul collo dietro e il profumo di.. non so, una fragranza che solo lì si sente, te la flittano appieno sui capelli se cedi al ‘gel? no grazie’. se fuori piove dentro c’è il sole della confusione delle chiacchere la vita che si racconta lo shampoo la tinta la messa in piega e domani si va al piancavallo, nessun vestito di lusso ne visi alla moda, è la dignità di un soggiorno di casa pieno di atmosfere domestiche e lasciato un po’ andare, lo sporco che fai tuo se metti in scena un lavorio continuo di taglio, rasoi, phon e ramazzare a terra solo per spostare un po’ i capelli e prego tocca a te. ci sono mobilie d’altri tempi e usure sulle mensole che raccontano di gesti consueti e ripetuti, lame di rasoi, l’inventiva delle sedute per i bimbi, le prese elettriche fuori norma appena, camici imbrattati dal piacere del far bene nel giusto veloce per un saluto contento. puoi stare felice ancora un po’ se ogni tanto ci ripensi, e ringraziare qualcuno che si riapre il mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: