… mi frizza solo un po’

… che è la mia piccola ferita. anche se tocco mi frizza solo un po’ il dito.. lo spazio tra i due guardrail è sempre stretto se le lamiere occupano la carreggiata di sorpasso, la notte nasconde i dettagli dei profili luccicanti di berline moderne e l’olio sull’asfalto, non bastano le mie quattro frecce e gli stop a ritmare la corsa di quelli che da dietro la fretta se la sentono dentro di default. già tutto tace. rallento. una molla di chissà quale ammortizzatore mi scivola sotto l’abitacolo la sento sulla gomma destra. rallento. ma non il mio cuore che incamera colpi su colpi di vita a perdere e mancate occasioni.. il resto sono pochi chilometri all’uscita del casello, l’inerzia della mia scarpa sull’acceleratore e lo sguardo che nega il paesaggio circostante, che cerca una nebbia che non c’è. ci fosse rapirebbe la mia tristezza. ed evviva.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: