#skyoverme_

. quello di oggi non c’era. cioè si. ma non c’era una nuvola a pagarla. servono si le nuvole a misurare le distanze immaginate. azzurro da far male agli occhi. da qui e per tutto l’orizzonte e più in la. ho provato a gridarlo. cercavo l’eco. una canzoncina mi ha risuonato tanto da farmi sorridere. basta poco. ancora speravo nell’eco e nel riverbero dei pensieri. quei pensieri. due parole invece sono arrivate si per incrociare lo sguardo un attimo nello stesso riquadro di azzurro. le butto lì due parole in inglese. ma è la sera e la notte che le nuvole arrivano e nascondono il buio. cerco di capire tutto ciò. il guardare in alto. cosa sia. forse è mollare da tutto quello che ti trattiene giù. nella terra. che sia il cuore che implora di trattenersi nell’aria. che sia la geografia dei sentimenti che vuole un mare la in alto a disposizione per viaggi a meta indecisa. mi fa piacere leggerti la sera stando qui tra schermo e notte che mi specchia tutto il suo azzurro travestito di nero profondo. 

Annunci

Una Risposta to “#skyoverme_”

  1. Salvatore D'Agostino Says:

    La frase finale ricorda l’incanto blu del nostro tempo: FB
    “tra schermo e notte che mi specchia tutto il suo azzurro travestito di nero profondo. ”

    Ciao,
    Salvatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: