… una città sopra e una sotto

Non è l’attrito dentro tra la pelle e la maglia di cotone ma il cammino che si fa più veloce che mi scalda appena il cuore e così pure lo sguardo verso le cose belle. E poi osservare il filo dell’acqua del fiume nella notte che sembra fermo immobile e diventa specchio.. una città sopra e una sotto, che sembrano uguali ma contrapposte e le loro vite sembrano uguali ma non si toccano, gli alberi sono le loro radici, le luci il loro doppio, i pontili sottili. C’è poi un silenzio da lunedì a mezzanotte, e i dolori della gente in lutto di lavoro in un futuro da beffa presidenziale. Se lo tocco il filo dell’acqua del fiume sento la carezza di un mondo al contrario e mi manca, mi manca il suo camminare a fianco.

Annunci

2 Risposte to “… una città sopra e una sotto”

  1. Ilaria Selmi Says:

    Poesia, come sempre.

  2. marco pasian Says:

    grazie, come sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: