… taglio

Assorto nei pensieri, quelli profondi, che lacerano l’anima e fanno male al cuore, e distraggono dall’ordinario andare. Nel mio cammino verso il bar il marciapiede è solo un piccolo spazio tra lo scorrere del traffico e le recinzioni delle abitazioni, tutte diverse e la sensazione che manca qualcosa, non c’è il sole, è nuvoloso e freddo e mi manca qualcosa, un fianco protetto, un ombra… ecco ora guardo a terra, c’è solo un ceppo, due, tre… ziobilly, hanno tagliato gli alberi del viale. Guardo attorno, la segatura ancora per terra, nessuno se ne accorge, caccio un urlo io e un vaffanculo per una morte indifferente. Forse erano malati, di una malattia non loro, di una civiltà meccanica. E un taglio, è tristezza, e si somma alla mia.. con la neve si coprirà tutto, e la città non avrà rimorsi.

Annunci

2 Risposte to “… taglio”

  1. Meneguzzi Gabriele Says:

    Porca miseria!!! Quiesta cosa mi lacera dentro: ho ancora a pelle queste sensazioni di quando hanno tagliato i PLATANI SECOLARI di Viale Grigoletti, ed io ero l’unico che protestava!!!!.Ciao. Gabriele

  2. Ilaria Says:

    Non c’è sole, non può esserci ombra, ma siamo a fine Febbraio e tra un mese tornerà primavera. Tornerà il sole e l’ombra ricomparirà..magari non la stessa dell’inverno che sta passando, ma un’ombra ricomparirà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: